Rassegna stampa - YogaInVolo

Vai ai contenuti

Menu principale:


novembre 2015 - Bio Magazine n.13







 

14 maggio 2015 - www.video.mediaset.it/video/donnamoderna_live/clip/lo-yoga-in-volo_537116.html

 

















 

02 febbraio 2013

 

 

14 settembre 2012 - Viveresani

 





 

27 maggio 2012
http://www.leiweb.it/benessere/beauty-farm/2012/spa-per-lo-yoga-30701053465_4.shtml#center

 

Yoga destinations
La vacanza è il momento migliore da dedicare a se stessi, ideale per ricaricare le batterie. Ecco le mete più interessanti dove fare pratica. Per appassionati e matricole
«»Clelia Torelli - 27 maggio 2012
La Réserve, Caramanico Terme



Immersa nel Parco Nazionale della MajellaLa Réserve è una vera e propria oasi di benessere fisico e mentale. Fiore all'occhiello della struttura termale è il servizio personalizzato che permette a ogni ospite di raggiungere l'obiettivo (curativo o meramente estetico) prefissato.
Per chi cerca il relax dello spirito, oltre a una vasta gamma di trattamenti orientali (da provare la Ying Yang Sensation) la stagione 2012 propone corsi individuali e di gruppo (50 euro a lezione) di Yoga in Volo, possibile grazie a particolari amache in tessuto elastico, attaccate al soffitto, che facilitano l'esecuzione delle Asana (posizioni dello yoga) in assenza di gravità e permettono di lavorare sospesi a mezz'aria.

 

Maggio 2012 Vivere lo YOGA n.44

 



 

8 Dicembre 2011
Tratto da :  http://blog.organyc-online.com/il-corpo-che-si-ascolta/meditiamo-in-volo-con-lo-yoga-sospeso/

 

Meditiamo in volo con lo yoga sospeso

Lo yoga tradizionalmente si pone come disciplina che conduce verso una dimensione in contatto con la terra ma elevata ad un stato di benessere superiore.

E se letteralmente ci elevasse nell’aria, in equilibrio con la nostra gravità fisica e interiore?

Si sta diffondendo sempre più nelle palestre e tra i centri yoga una nuova disciplina che assume vari nomi a seconda delle scuole, yoga in volo, antigravity yoga, ecc. In cosa consiste?

Ho praticato per diversi anni le discipline circensi del trapezio e del tessuto. Il tessuto in particolare consiste nell’eseguire diverse figure in aria, a diversi metri di altezza, utilizzando un tessuto elastico appeso al soffitto per creare dei nodi di “sicurezza” che consentono di creare delle bellissime figure di danza “sospesa”. E’ una disciplina magica che rinforza l’intero sistema muscolo-scheletrico ed è una bellissima forma di espressione artistica.

Quando alla recente manifestazione Yoga Festival a Milano ho assistito ad una dimostrazione di yoga in volo sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla esistenza di una disciplina che coniuga lo yoga alla possibilità di eseguire queste magiche figure su tessuto.

Lo yoga sospeso permette di lavorare in scarico regalando un grande senso di leggerezza e di agilità. Si pratica su particolari amache in tessuto elastico, morbido e allo stesso tempo resistente che facilitano l’esecuzione delle asana,  permettendo di lasciarsi andare in sicurezza.

Lo yoga sospeso sfrutta l’azione della forza di gravità a proprio vantaggio, riducendo il carico del peso corporeo e favorendo la decompressione della colonna vertebrale. La posizione a testa in giù attiva inoltre muscoli come addominali, glutei e lombari bassi che hanno un’azione rassodante e tonificante oltre ad essere fondamentali per il mantenimento di una postura corretta.

Ma più di tutto essere sospesi tra terra e cielo dona una sensazione impareggiabile di relax e profondo benessere psicologico.

Segnalo dunque due siti dove poter chiedere informazioni per praticare questa forma innovativa di yoga:

lo Yoga in Volo al sito www.yogainvolo.it e l’Antigravity Yoga dei centri Virgin Active al sito www.virginactive.it

Buon divertimento!

 
     
 

   Dicembre 2012 numero 12

 
     
 

    Dicembre 2010 numero 27

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu